Mariti, amate le vostre mogli

Dedicato a coloro che ancora credono che la Bibbia insegni una visione oggetto della donna.

Tu mi hai rapito il cuore, o mia sorella, o sposa mia! Tu mi hai rapito il cuore con uno solo dei tuoi sguardi, con uno solo dei monili del tuo collo. (Cantico dei Cantici 4:9)

Una buona moglie è un dono e una ricompensa dal Signore.

Casa e ricchezze sono un’eredità dei padri, ma una moglie giudiziosa è un dono del Signore. (Proverbi 19:14)

Godi la vita con la moglie che ami, per tutti i giorni della vita della tua vanità, che Dio ti ha data sotto il sole per tutto il tempo della tua vanità; poiché questa è la tua parte nella vita, in mezzo a tutta la fatica che sostieni sotto il sole. (Ecclesiaste 9:9)

Pertanto, è un bel gesto da parte dell’uomo dimostrare la sua gratitudine; un semplice ti amo fa meraviglie.

Ai mariti vengono date istruzioni precise riguardo le loro mogli.

Amatele

Mariti, amate le vostre mogli, come anche Cristo ha amato la chiesa e ha dato se stesso per lei, per santificarla dopo averla purificata lavandola con l’acqua della parola, per farla comparire davanti a sé, gloriosa, senza macchia, senza ruga o altri simili difetti, ma santa e irreprensibile. Allo stesso modo anche i mariti devono amare le loro mogli, come la loro propria persona. Chi ama sua moglie ama se stesso. Infatti nessuno ha mai odiato la propria persona, anzi la nutre e la cura teneramente, come anche Cristo fa per la chiesa, poiché siamo membra del suo corpo della sua carne e delle sua ossa. Perciò l’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie e i due diverranno una carne sola. Questo mistero è grande; dico questo riguardo a Cristo e alla chiesa. Ma d’altronde, anche fra di voi, ciascuno individualmente ami sua moglie, come ama se stesso; e altresì la moglie rispetti il marito. (Efesini 5:25-33)

Confortatele

Elcana, suo marito, le diceva: «Anna, perché piangi? Perché non mangi? Perché è triste il tuo cuore? Per te io non valgo forse più di dieci figli?» (1 Samuele 1:8)

Piacetele

ma colui che è sposato si dà pensiero delle cose del mondo, come potrebbe piacere alla moglie, (1 Corinzi 7:33)

Lodatele

I suoi figli si alzano e la proclamano beata, e suo marito la loda, dicendo: «Molte donne si sono comportate da virtuose, ma tu le superi tutte!» (Proverbi 31:28-29)

Rispettatele

Il cuore di suo marito confida in lei, ed egli non mancherà mai di provviste. (Proverbi 31:11)

Anche voi, mariti, vivete insieme alle vostre mogli con il riguardo dovuto alla donna, come a un vaso più delicato. Onoratele, poiché anch’esse sono eredi con voi della grazia della vita, affinché le vostre preghiere non siano impedite. (1 Pietro 3:7)

Godetene

Godi la vita con la moglie che ami, per tutti i giorni della vita della tua vanità, che Dio ti ha data sotto il sole per tutto il tempo della tua vanità; poiché questa è la tua parte nella vita, in mezzo a tutta la fatica che sostieni sotto il sole. (Ecclesiaste 9:9)

Rimanete loro fedeli

Non commettere adulterio. (Esodo 20:14)
Bevi l’acqua della tua cisterna e l’acqua corrente del tuo pozzo. Dovrebbero le tue fonti spargersi al di fuori, come ruscelli d’acqua per le strade? Siano per te solo e non per gli estranei insieme a te. Sia benedetta la tua fonte e rallegrati con la sposa della tua gioventù. Cerva amabile e gazzella graziosa, le sue mammelle ti soddisfino in ogni tempo, e sii continuamente rapito nel suo amore. (Proverbi 5:15-19 LND)

Siate intimi con loro

Il marito renda alla moglie il dovere coniugale, e ugualmente la moglie al marito. La moglie non ha potestà sul proprio corpo, ma il marito; nello stesso modo anche il marito non ha potestà sul proprio corpo, ma la moglie. Non privatevi l’uno dell’altro, se non di comune accordo per un tempo, per dedicarvi al digiuno e alla preghiera, poi di nuovo tornate a stare insieme, affinché Satana non vi tenti a causa della vostra mancanza di autocontrollo. (1 Corinzi 7:3-5 LND)

Chi ha trovato moglie ha trovato un bene e ha ottenuto un favore dal Signore. (Proverbi 18:22)

Liberalmente tradotto dall’episodio del 10 Febbraio 2015 della newsletter “Good Morning Lord” distribuita da Compass.